CANTIERI IN CITTÀ, TAVOLO TECNICO IN CONFCOMMERCIO PER AFFRONTARE L`EMERGENZA CON ISTITUZIONI E COMMERCIANTI. DI DIO:«SUBITO CRONOPROGRAMMA CERTO DEI LAVORI. UNA MAIL A CUI INVIARE PROPOSTE ». | Confcommercio - Imprese per l'Italia - Palermo
Domenica 23 Febbraio 2020
NOTIZIE

CANTIERI IN CITTÀ, TAVOLO TECNICO IN CONFCOMMERCIO PER AFFRONTARE L`EMERGENZA CON ISTITUZIONI E COMMERCIANTI. DI DIO:«SUBITO CRONOPROGRAMMA CERTO DEI LAVORI. UNA MAIL A CUI INVIARE PROPOSTE ».

La definizione di un cronoprogramma certo, affinché gli imprenditori delle zone interessate dai cantieri in città sappiano esattamente cosa li aspetta per i prossimi mesi e si possano adottare tutte le iniziative utili ad attutire le conseguenze negative...

Palermo, 05/11/2015

La definizione di un cronoprogramma certo, affinché gli imprenditori delle zone interessate dai cantieri in città sappiano esattamente cosa li aspetta per i prossimi mesi e si possano adottare tutte le iniziative utili ad attutire le conseguenze negative.

È uno dei punti chiave emersi nel corso delle riunioni tenutesi ieri e oggi presso Confcommercio Palermo che l'associazione dei commercianti ha fortemente voluto per affrontare il tema caldo dei cantieri insieme agli attori principali, commercianti e istituzioni, dal vicesindaco Emilio Arcuri, al Project manager di Italferr, Donato Ludovici, al responsabile del progetto Nodo di Palermo di RFI, Filippo Palazzo, al Direttore dei Lavori Italferr, Francesco Zambonelli.

Da lunedì prossimo, 9 novembre, gli incontri prenderanno la forma di un tavolo tecnico, indispensabile per affrontare con urgenza una criticità che sta mettendo in seria difficoltà il commercio palermitano e non solo. Al tavolo parteciperanno anche i rappresentanti di RFI, il Vicesindaco del Comune di Palermo, Emilio Arcuri, e il Direttore dei lavori.

«Le imprese chiedono certezze - afferma Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo - per potere prendere le misure al problema. E proprio in vista dell'incontro di lunedì prossimo chiedo a tutti gli interessati di farci pervenire, all'email lavoripubblici@confcommercio.pa.it, suggerimenti e proposte per cercare di smorzare gli effetti negativi dei cantieri. Noi ci siamo fatti carico del problema che abbiamo il dovere di fronteggiare, crediamo che il dialogo e la collaborazione possano dare delle risposte».